Scuola di Uncinetto

Come iniziare

Abbiamo visto cosa occorre per iniziare a lavorare all’uncinetto. Ora vediamo di capire come realizzare dei piccoli lavoretti con le nostre manine. Partiamo dalle basi per coloro che non hanno la fortuna di avere la nonna, la mamma o la zia che sanno già lavorare e soprattutto hanno la pazienza di insegnare la tecnica dell’uncinetto. Di seguito forniamo alcune piccole indicazioni per iniziare a fare pratica con uncinetto e filo.

L’uncinetto è un lavoro molto semplice, più di quello a maglia. E’ infatti quasi impossibile perdere i punti e si lavora molto velocemente. Partiamo dall’inizio. Per fare il nodo di avvio si prende la cima del filo come se volete fare un nodo e nell’anellino che si forma si inserisce l’unicinetto. Si stringe il nodo alla base ed è fatta.



Vediamo poi come fare una catenella. All’uncinetto abbiamo un filo a forma di anello. Tenendo tra il pollice e il medio della mano sinistra il nodo appena fatto, facciamo scorrere sull’indice il filo che proviene dal gomitolo. Con la mano destra teniamo l’uncinetto, lo accavalliamo al filo libero e lo tiriamo dentro l’anellino.



Il mezzo punto è un’altra catenella solo che il filo si prende dopo essere passate con l’uncinetto anche da un punto già fatto in precedenza. Permette quindi di “chiudere” il lavoro ad alcune catenelle di lavori già fatti.



Allenatevi un po che presto vedremo dei lavoretti completi.




Il punto basso

In questo periodo di grande tranquillità abbiamo intrapreso la strada dei lavoretti fai da te con l’uncinetto. Dopo aver visto come realizzare le basi di un lavoro con il punto a catenella, affrontiamo un nuovo step con il punto basso. In pratica il primo passo verso un lavoro più concreto e soddisfacente. Tutto parte dalla catenella ma poi va oltre, eccome. Vediamo insieme come realizzarlo insieme con una spiegazione molto semplice.

Il punto basso può essere lavorato in orizzontale e in circolare. Partiamo con quello orizzonale. Fate una fila di catenelle dalla lunghezza che preferite. Per conoscere il numero di punti da mettere nella riga successiva dovete contare il numero di catenelle create. Fate quindi due catenelle in più e girate il lavoro: inserite l’uncinetto nella terza catenella e prendete il filo.

A questo punto vi trovate con due anellini sull’uncinetto: prendete un’altra volta il filo, fatelo passare attraverso. Questo è un punto. Infilate di nuovo l’uncinetto nella catenella successiva e ripetete fino alla fine delle catenelle. Una volta arrivate alle fine, fate due catenelle libere e girate il lavoro. Ripetete dal primo punto basso della riga inferiore. Le due catenelle libere alla fine, in pratica, sostituiscono il primo punto basso della fila e vi permettono di girare il lavoro: l’ultimo punto della riga deve essere fatto infilando queste. In questo modo il lavoro cresce sempre dello stesso numero di punti, senza aumenti o diminuizioni.



Veniamo ora al punto basso circolare. Fate una fila di poche catenelle e chiudetele a cerchio con un punto bassissimo. Mentre per lavorare in orizzontale si gira il lavoro, in cerchio si sale di una riga e si lavora sempre dal dritto. Ovviamente la prima riga comprenderà pochi punti, mentre alla fine saranno tanti: per mantenere piano il lavoro bisognerà per forza aumentare.


Puntate l’uncinetto dentro ognuna le catenelle ed eseguite in ognuna due punti bassi. Chiudete l’ultimo punto facendo un punto bassissimo nel primo. Fate due catenelle per “salire”. Fare due punti nella stessa catenella o nello stesso punto inferiore significa fare un punto doppio. Quindi alla seconda riga eseguite un punto basso doppio e uno singolo, nella terza un punto doppio ogni tre, nella quarta ogni quattro e così via. In questo modo gli aumenti saranno regolari e il vostro lavoro perfettamente piano.Di seguito il disegno dello schema di aumento per ogni catenella di avvio: in arancio il punto che va fatto nello stesso “buco” del precedente.


La maglia alta

Da un pò di tempo non ci occupiamo di uncinetto. Abbiamo visto tempo fa lo schema per la maglia bassa, ora vediamo insieme come realizzare la maglia alta. Si tratta di una lavorazione veloce dalle caratteristiche colonnine che creano dei piccolissimi trafori. E’ il punto base per la tecnica della rete filet. Vediamo passo per passo come realizzare la maglia alta.

Per prima cosa gettate il filo sull'uncinetto e puntatelo nella maglia di base, subito dopo gettate nuovamente il filo sull'uncinetto. Estraete una maglia e gettate ancora una volta il filo sull'uncinetto.










uncinetto primo passo










uncinetto secondo passo


Fate passare ora il filo attraverso due delle maglie che si trovano sull’uncinetto e gettare ancora una volta il filo sull’uncinetto. Quindi passate il filo attraverso le 2 maglie che si trovano ancora sull’uncinetto. In questo modo avete formato la prima maglia alta. Alla fine della riga, voltate e eseguite 3 catenelle che sostituiscono la 1ª maglia alta della riga seguente.









uncinetto terzo passo












uncinetto quarto  passo


Alla fine della riga lavorate l’ultima maglia alta nella 3ª catenella delle 3 catenelle della riga precedente.


SIMBOLI ED ESECUZIONE DEI PUNTI

Nella tabella sono indicati i simboli utilizzati nei disegni tecnici ed il modo di realizzare i diversi punti che essi rappresentano. Le varie fasi di lavorazione illustrate, aiuteranno le principianti nell’ esecuzione di ciascun punto. I numeri sui disegni indicano i numeri di giri o di righe ed il numero di cat. volanti, lavorate in ogni archetto.


Abbreviazioni 
- arch. =archetti
- m. = maglia
- m. b. =maglia bassa

- m.bsm ( o m. bss) = maglia bassissima
- m.a =maglia alta
- cat. =catenella
- cat.vol. =catenella volante
- cont. =continuare

- rov. =rovescio
- iniz. =iniziare
- preced. =precedente
- rip. =ripetere
- rg. =riga

- seg. =seguente
- succ. =successive
- g. =giro
- lav. =lavorare
- v. =volte


scuolauncinetto

scuolauncinetto1

COME ESEGUIRE
AUMENTI e DIMINUZIONI 



aumentidiminuzioni




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.