Visualizzazione post con etichetta Cappello a maglia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Cappello a maglia. Mostra tutti i post

giovedì 20 novembre 2014

basco

Occorrente:
110 gr di filato WIND (Martifil) / PUNTO (Cigno Nero) col. N1294 – 100% Virgin Wool Irrestringibile
Ferri 4,5 e 5
Campione:
18 maglie x 27 ferri n. 4 = 10×10 cm
Difficoltà: *
Punti impiegati:
Maglia dritta
Coste 2/1:  1° ferro e tutti i ferri dispari: * 2 rovesci, 1 dritto*, ripetere da * a *; 2° ferro e tutti i ferri pari: lavorare le maglie come si presentano.
Maglia tubolare: lavorare come il punto costa 1/1 in cui la maglia dritta viene lavorata al dritto mentre la maglia a rovescio viene passata a rovescio senza lavorala. Ripetere per il numero di ferri indicati nelle spiegazioni.
Esecuzione:
Basco Vimar 1991
Basco Vimar 1991
Con i ferri 4,5 e il filato usato doppio avviare 74 maglie. Lavorare 4 ferri a maglia tubolare e poi proseguire a costa 2/1.
A 5 cm di altezza totale con il ferro 5 e il filato lavorato doppio a due capi proseguire a maglia legaccio (tutti i ferri lavorati al dritto).
A 13 cm di altezza totale ogni 14 maglie lavorarne due insieme a diritto. Proseguire eseguendo le stesse diminuzioni ogni 2 ferri, in corrispondenza delle diminuzioni inferiori precedenti.
Basco sotto - clicca per ingrandire l'immagine
Basco sotto - clicca per ingrandire l'immagine
A 24 cm di altezza totale, raccogliere le maglie rimaste sul ferro con un ago e cucire i due lati del basco.
Dimensioni finali del basco: larghezza bordo 29 cm, altezza coste 5 cm, altezza corona 13 cm.
Con il filato lavorato doppio, o con un filato molto grosso, questo cappello si fa in un fine settimana!

martedì 4 novembre 2014

Cappello elfico

Cappello elfico
Un cappello grande ma semplice e lineare, che può essere portato con la cupola che pende dietro o sul lato oppure, in modo più femminile, calcato in testa a formare con le sue pieghe una sorta di turbante. Realizzato in tinta unita è tutto a maglia rasata, realizzato con il filo screziato che abbiamo usato noi basta un piccolo trucco per renderlo più interessante: passando senza lavorarla una maglia delle sezioni bianche si forma una maglia più evidente che muove ulteriormente il lavoro.
Il cappello è presentato in due taglie, bambini (ragazzi/donne), la prima adatta più o meno a bambini dai 6 ai 12 anni, la seconda a ragazzi oltre i 12 anni (e donne).
Suggerimento: la maglia di vivagno, nei bordi che dovranno poi essere cuciti, è a nostro avviso meglio venga lavorata a dritto nei ferri in cui si lavora a dritto e a rovescio nei ferri di rovescio, anziché passarla o usare un altro vivagno. In questo modo è possibile eseguire la cucitura a punto materasso nella prima maglia ottenendo una cucitura più sottile, quindi sia meno vistosa sia meno fastidiosa quando si indossa il cappello.
Il filato originale è di Lanar (www.lanar.it) e acquistabile presso l’Emporio Lanar in via Nino Bixio a Milano.
Necessario
-Lanar Sogno, 100% lana pettinata, 100 grammi = 150 metri; 1 gomitolo.
-Ferri fissi (tradizionali) da 6 mm.
-Ago da lana a punta smussata, il più grosso che hai a disposizione.
Misure
-Bordo a maglia legaccio: 38 (43) cm
-Larghezza totale dopo gli aumenti: 45 (53) cm
-Lunghezza totale: 32 (37) cm
Tensione
15 maglie = 10 cm a maglia rasata.
Punti speciali
Aumento A1: è possibile usare anche un altro aumento a piacere, tuttavia io consiglio di usare questo aumento semplicissimo e al contempo perfettamente invisibile. Arrivati al punto di eseguire l’aumento, è sufficiente montare a nuovo una maglia sul ferro con la tecnica a un solo capo, nel ferro successivo questa maglia andrà lavorata a rovescio ritorto per tenere ben chiuso il punto.
Lavorazione
Monta 54 (62) maglie, assicurandoti di avere 50 cm di filo d’avanzo (per cucire) e lavorale a maglia legaccio per 10 ferri (5 “creste” di legaccio). Alla fine di queste 5 creste a legaccio, inizia a lavorare a maglia rasata.
Ferro di aumenti nella misura piccola: *5 dir, A1*, ripeti da * a * finché non ti restano 5 m, dir fino alla fine, gira. 64 m tot.
Ferro di aumenti nella misura grande: 4 dir, A1, *6 dir, A1*, ripeti da * a * finché non ti restano 4 m, dir fino alla fine, gira. 72 m tot.
Prosegui a maglia rasata, se stai usando il filato variegato puoi passare senza lavorarla (a dritto con il filo dietro il lavoro sul dritto, a rovescio e con il filo davanti al lavoro sul rovescio) una maglia bianca per creare il motivo. Continua la lavorazione finché il cappello misura 25 cm, terminando con un ferro di rovescio.
Solo misura piccola: nel ferro successivo *20 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * due volte, dir fino alla fine, gira. 62 m tot. Lavora il ferro successivo a rov.
Solo misura grande: 3 dir, 2 dir ass *5 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 4 m, dir fino alla fine, gira. 62 m tot. Lavora 7 ferri a m ras.
Da questo punto in poi, per entrambe le misure le diminuzioni vengono eseguite alla stessa maniera.
Ferro di diminuzione 2: 2 dir, 2 dir ass *3 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 3 m, dir fino alla fine, gira. 50 m tot. Lavora 5 ferri a maglia rasata.
Ferro di diminuzione 3: *2 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 2 m, dir fino alla fine, gira. 38 m tot. Lavora 3 ferri a m ras. Da questo ferro in poi, se lo stavi facendo. Smetti di lavorare il motivo a maglie passate.
Ferro di diminuzione 4: *1 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 2 m, dir fino alla fine, gira. 26 m tot. Lavora un ferro a rovescio.
Ferro di diminuzione 6: 1 dir, 2 dir ass fino all’ultima m, 1 dir, gira.
Lavora 1 ferro a rov quindi ripeti il ferro di diminuzione 6 ancora una volta. Resteranno 5 m.
Finitura
Rompi il filo lasciando una coda lunga 50 cm, infilala sull’ago e fai passare il filo due volte tra le maglie sul ferro, quindi sfila il ferro e stringi bene queste maglie. Usa questa coda e quella dell’avvio per cucire il cappello a punto materasso.
Prima di indossarlo, lavalo a mano in acqua tiepida con pochissimo detersivo delicato e lascialo asciugare in piano.
Berretto elfico finito

giovedì 28 agosto 2014

Cappello elfico

Necessario
-Lanar Sogno, 100% lana pettinata, 100 grammi = 150 metri; 1 gomitolo.
-Ferri fissi (tradizionali) da 6 mm.
-Ago da lana a punta smussata, il più grosso che hai a disposizione.
Misure
-Bordo a maglia legaccio: 38 (43) cm
-Larghezza totale dopo gli aumenti: 45 (53) cm
-Lunghezza totale: 32 (37) cm
Tensione
15 maglie = 10 cm a maglia rasata.
Punti speciali
Aumento A1: è possibile usare anche un altro aumento a piacere, tuttavia io consiglio di usare questo aumento semplicissimo e al contempo perfettamente invisibile. Arrivati al punto di eseguire l’aumento, è sufficiente montare a nuovo una maglia sul ferro con la tecnica a un solo capo, nel ferro successivo questa maglia andrà lavorata a rovescio ritorto per tenere ben chiuso il punto.
Lavorazione
Monta 54 (62) maglie, assicurandoti di avere 50 cm di filo d’avanzo (per cucire) e lavorale a maglia legaccio per 10 ferri (5 “creste” di legaccio). Alla fine di queste 5 creste a legaccio, inizia a lavorare a maglia rasata.
Ferro di aumenti nella misura piccola: *5 dir, A1*, ripeti da * a * finché non ti restano 5 m, dir fino alla fine, gira. 64 m tot.
Ferro di aumenti nella misura grande: 4 dir, A1, *6 dir, A1*, ripeti da * a * finché non ti restano 4 m, dir fino alla fine, gira. 72 m tot.
Prosegui a maglia rasata, se stai usando il filato variegato puoi passare senza lavorarla (a dritto con il filo dietro il lavoro sul dritto, a rovescio e con il filo davanti al lavoro sul rovescio) una maglia bianca per creare il motivo. Continua la lavorazione finché il cappello misura 25 cm, terminando con un ferro di rovescio.
Solo misura piccola: nel ferro successivo *20 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * due volte, dir fino alla fine, gira. 62 m tot. Lavora il ferro successivo a rov.
Solo misura grande: 3 dir, 2 dir ass *5 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 4 m, dir fino alla fine, gira. 62 m tot. Lavora 7 ferri a m ras.
Da questo punto in poi, per entrambe le misure le diminuzioni vengono eseguite alla stessa maniera.
Ferro di diminuzione 2: 2 dir, 2 dir ass *3 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 3 m, dir fino alla fine, gira. 50 m tot. Lavora 5 ferri a maglia rasata.
Ferro di diminuzione 3: *2 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 2 m, dir fino alla fine, gira. 38 m tot. Lavora 3 ferri a m ras. Da questo ferro in poi, se lo stavi facendo. Smetti di lavorare il motivo a maglie passate.
Ferro di diminuzione 4: *1 dir, 2 dir ass*, ripeti da * a * finché non ti restano 2 m, dir fino alla fine, gira. 26 m tot. Lavora un ferro a rovescio.
Ferro di diminuzione 6: 1 dir, 2 dir ass fino all’ultima m, 1 dir, gira.
Lavora 1 ferro a rov quindi ripeti il ferro di diminuzione 6 ancora una volta. Resteranno 5 m.
Finitura
Rompi il filo lasciando una coda lunga 50 cm, infilala sull’ago e fai passare il filo due volte tra le maglie sul ferro, quindi sfila il ferro e stringi bene queste maglie. Usa questa coda e quella dell’avvio per cucire il cappello a punto materasso.
Prima di indossarlo, lavalo a mano in acqua tiepida con pochissimo detersivo delicato e lascialo asciugare in piano.