Visualizzazione post con etichetta Portamonetine. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Portamonetine. Mostra tutti i post

sabato 3 gennaio 2015

portamonetine

cosa ci vuole
  • chiusura metallica* (in inglese: "purse frame"). La misura che uso di solito è di circa 7,5-8cm di larghezza. Il formato (arrotondato o retangolare) non è rilevante. Le spiegazioni valgono per entrambi.
  • filato (lana o cotone) non molto spesso**. Io preferisco il cotone, ma è una questione soggettiva.
  • uncinetto di una misura un po' più piccola di quella che usereste di solito (l'importante è che il risultato finale della trama sia abbastanza compatto e stretto)
  • ago dalla punta arrotondata***
  • segnapunto (qui potete usare anche una semplicissima grafetta come in questa foto qui.)
  • stoffa in abbinamento al filato per foderare (facoltativo)
  • filo sottile (va bene anche quello da cucito o ricamo) con un colore in abbinamento, ma solo per chi farà la fodera****
  • carta e penna
dove trovare le chiusure
le chiusure metalliche (E QUI UNA BELLA SORPRESA PER VOI) ... tantissime di voi mi avete chiesto dove compro le mie. Allora la mia risposta è: io le compro in un negozio virtuale su Etsy chiamato “Frame Your Bag”. Questo negozio è di una mia amica portoghese di nome Tania. Il suo è uno degli unici negozi europei  (su Etsy) dove sono riuscita a trovare queste chiusure/cerniere. Quelle che io compro di solito per fare i portamonete le trovate sotto la voce “4,5cm to 15,5cm”. La misura è a vostra scelta. Ce ne sono anche di molto più grandi per fare le borse.


 l'ago. Per quelle che non metteranno la fodera va bene usare l'ago con la punta arrotondata. Altrimenti prendete un'ago appuntito. In qualsiasi caso l'ago dovrà essere abbastanza sottile (compreso l'occhiello) da passare nei buchi della cerniera (foto qui sotto). Però l'occhiello dovrà essere anche grande abbastanza da far passare il filo attraverso.

misure

Per prima cosa prendete la vostra chiusura, la carta e la penna. Aprite la chiusura e appoggiatela sulla carta (nella foto ho sbagliato... dovete lasciare i bucchi verso l'alto).
Adesso tracciate il contorno INTERNO della chiusura con la penna. 
Misurate il diametro della circonferenza (se la chiusura è rettangolare fate la stessa cosa). Questa sarà la misura del fondo del vostro portamonete. Ritagliate la circonferenza e tenetela da parte.
Ma attenzione: se volete fare il fondo più grande non c'è niente e nessuno che ve lo impedisce. La misura è a vostra scelta. Però ci saranno delle piccole modifiche (niente di complicato) che dovrete fare prima di arrivare alla fine. Ma vi scriverò tutto al momento giusto.

Anello magico. Fare 6 maglie basse e chiudere il cerchio con una maglia bassissima. Stringere l'anello.

2° giro: 1 catenella (NON conta come un punto), 2 maglie basse nella 1° maglia, 1 maglia bassa nel punto seguente; *2 maglie basse nel prossimo punto, 1 maglia bassa in quello seguente*. Ripetere da * a * fino alla fine. Chiudere con una maglia bassissima.   (18 maglie basse)

3° giro: 1 catenella (NON conta come un punto), 2 maglie basse nella 1° maglia, 1 maglia bassa nei prossimi 2 punti; *2 maglie basse nel prossimo punto, 1 maglia bassa nei prossimi 2*. Ripetere da * a * fino alla fine. Chiudere con una maglia bassissima.   (24 maglie basse)
4° giro: 1 catenella (NON conta come un punto), 2 maglie basse nella 1° maglia, 1 maglia bassa nei prossimi 3 punti; *2 maglie basse nel prossimo punto, 1 maglia bassa nei prossimi 3*. Ripetere da * a * fino alla fine. Chiudere con una maglia bassissima.   (30 maglie basse)

Continuare con gli aumenti finchè non raggiungete la misura desiderata. Per il prossimo giro fate così:

5° giro: 1 catenella (NON conta come un punto), 2 maglie basse nella 1° maglia, 1 maglia bassa nei prossimi 4 punti; *2 maglie basse nel prossimo punto, 1 maglia bassa nei prossimi 4*. Ripetere da * a * fino alla fine. Chiudere con una maglia bassissima.   (30 maglie basse)

E così via. Praticamente per ogni giro in più dovete aumentare di “1” il numero che ho evidenziato in blu.

Quando credete di essere arrivati alla misura giusta, fate un controllo. Prendete il cerchio che avete ritagliato all'inizio.


ppoggiate il lavoro sopra. Se arriva a coprire tutta l'area del cerchio allora siete arrivate alla fine della base (non fa niente se è appena appena più grande). Per quelle che vogliono fare la base più grande basta superare i margini del cerchio fino ad arrivare alla misura desiderata.
Un'osservazione: la base che io uso di solito è rotonda, ma anche qui è una questione personale. Potete farla anche ovale o rettangolare. Decidete voi.


Apro una parentesi. Vedete questi due borsellini che ho fatto precedentemente? Le loro chiusure sono della stessa misura, ma il loro fondo/base no. In quello rosso ho fatto una base più grande e, di conseguenza, il tutto sembra molto più grande. In quello rosso si potrebbero mettere anche dei rossetti o piccoli trucchi. Come ho detto prima, decidete voi. 

Chiudo la p rentesi. Da questo momento in poi NON si faranno più aumenti e si comincia a salire. Io lavorerò a spirale, cioè, alla fine di ogni giro NON chiuderò più con 1 maglia bassissima, ma andrò avanti in modo continuo.
Quindi, fare 1 maglia bassa. Prendete il vostro segnapunto e inseritelo nella maglia bassa appena fatta. Questo segnapunto serve come riferimento per sapere dove finisce un giro e inizia l'altro. 



n ogni giro lavorate sempre lo stesso numero di maglie basse. Arrivate alla fine del giro fate 1 maglia bassa nella 1° maglia bassa del giro precedente, esattamente dove avete messo il segnapunto (come nella foto sopra).


Dopo aver fatto questa maglia bassa spostate il segnapunto, cioè, toglietelo dalla maglia bassa dove è stato inserito la prima volta e inseritelo nella maglia bassa appena fatta.. Così saprete che lì è l'inizio di questo giro.
E ogni volta che arrivate al segnapunto spostatelo in su.

Continuate a salire per il numero di giri necessari ad arrivari all'altezza desiderata. Vedete come inizia a formarsi una specie di cestino?  Andate avanti

Arrivati all'altezza desiderata dovete fare un controllo. Prendete la vostra chiusura, apritela completamente e infilate il cestino al suo interno. Aggiustate bene. La misura finale della "bocca" del cestino DEVE coincidere con la misura della chiusura totalmente aperta. Se è più piccola allora tornate indietro di qualche giro (2 o 3) e aumentate di qualche maglia.

Invece per quelle che hanno fatto la base del cestino/borsellino più grande, fate così: prima di arrivare all'altezza definitiva dovrete fare qualche diminuzione affinchè le due misure coincidano. Mettete il borsellino all'interno della cerniera e aggiustate bene. Vedrete che avanzeranno un po' di maglie rispetto all'apertura della cerniera. Contate quante sono queste maglie  avanzate e saranno queste che dovrete togliere/diminuire prima di arrivare all'altezza desiderata. Se non fate queste diminuzioni succederà che al momento di cucire tutti e due insieme rimarrete con dei "bucchi" laterali che potranno far cadere fuori il contenuto del borsellino.
Spero di essermi spiegata bene...

Quindi IO faccio così: salto una maglia (quella con il segnapunto) e nella prossima maglia faccio una maglia bassa.


E nella maglia seguente faccio una maglia bassissima. Ma vi ripeto... questo è il modo in cui IO lo faccio di solito, ma non so se sia il modo migliore e nemmeno se sia quello giusto.
Spezzare il filo.
Il risultato non è perfettissimo, ma sempre meglio di prima. E poi, nel caso di un capellino, potete sempre fare un'altro giro di maglie basse con un colore contrastante che la cosa si vedrà a malapena.


Bene, adesso misurate l'altezza del vostro borsellino. Il mio è di circa 5,5-6cm (un po' piccolino, lo so...). Questa misura ci servirà per la fodera.
Se volete fare qualche applicazione o ricamo  sul vostro portamonetine adesso è il momento giusto. Fate tutto PRIMA di mettere la fodera.

 oggi la seconda parte del tutorial del portamonetine (la 1° parte la trovatequi). E mi scuso con quelle che non sono interessate alla fodera, ma magari un giorno vi servirà... :-)

(Vi ricordo di cliccare sulle foto per ingrandirle.)
Allora Iniziamo.

Prendete la circonferenza del fondo che avete ritagliato (o comunque ritagliate un pezzo di carta con la misura del fondo che avete fatto) e appogiatela sul rovescio della vostra fodera (foto sinistra). Mettete uno spillo per sicurezza e ritagliate lasciando circa 0.5 o 1 cm di stoffa in più per la cucitura (foto destra)


Adesso il laterale... e qui, per trovare le misure, potete fare in 2 modi.:
1. Prendete un metro da sarta e misurate tutta la circonferenza (la parte esterna) del vostro fondo.
2. Oppure andiamo con la matematica. Misurate il diametro della circonferenza del fondo, ad esempio 8cm. Moltiplicate questo valore per 3,14. Il risultato è 25,12 cm. Arrotondiamo a 25cm.
Ricapitolando... Circonferenza = diametro x 3,14  (3,14 corrisponde al Pi greco)
Quindi il vostro laterale ha 25cm di lunghezza e (x) cm di altezza, dove (x) corrisponde all'altezza del vostro cestino (è l'ultima cosa che avete fatto nella 1° parte del tutorial). Ritagliare un rettangolo di carta con queste misure.
Poi tagliate la fodera lasciando circa 0.5 o 1cm in più ai lati e sotto. Nella parte superiore potete anche tagliare a filo (foto destra)


Io, di solito, prima di cucire tutto insieme passo lo zigzag tutto intorno ai pezzi tagliati, per evitare che la stoffa sfilacci, ma questo non è indispensabile.
Piegate la striscia della parte laterale a metà diritto contro diritto (foto sinistra) e, con una cucitura dritta, cucire a filo della carta (foto destra).


Dopo che avete cucito, togliere la carta e "stirare" con il pollice i due lembi di stoffa della cucitura appena fatta., in modo da tenerli aperti.


Adesso prendete il laterale, apritelo come se fosse un bracciale, e mettetelo insieme al fondo diritto contro diritto (foto sinistra). Spillate le due parti insieme (foto destra).
Io ho tolto la carta per facilitare questa operazione, ma se avete bisogno della carta come "guida" nel momento della cucitura lasciatela pure. 


Cucire le due parti insieme. Il risultato dovrebbe essere più o meno così, come un cestino (foto sopra)


Inserire la fodera così com'è (cioè, con la parte diritta della stoffa che si vede) all'interno del borsellino. Verificate che i bordi superiori di entrambi coincidano. Se la fodera avanza (se è più alta del borsellino) allora potete fare 2 cose: o tagliare l'eccedenza (come ho dovuto fare io...) oppure ripiegate all'indietro finchè non sarà pareggiato con il bordo del borsellino.


Dopo che avete pareggiato i bordi, prendete il filo sottile (io ho usato filo da ricamo in tinta) e, con l'ago, unite il borsellino e la fodera nella parte superiore. Passate il filo/ago sotto ogni catenella e prendete/infilzate la fodera il più vicino possibile al bordo.


Fate questa operazione  in tutta la circonferenza. A cosa serve? Serve a tenere le due parti insieme, il che vi aiuterà molto nel momento in cui dovrete cucire il borsellino alla cerniera. Ma se volete potete saltare questa operazione.


Dopo l'unione delle due parti il borsellino sembrerà così.
E avanti con l'assemblaggio!



Adesso prendete la vostra ceniera. Apritela completamente. Posizionate la linea laterale del borsellino (cioè, la linea dove  la successione dei giri avveniva, dove avevate messo il segnapunto) sotto una delle estremità laterali della cerniera (questo lo faccio per una questione puramente estetica).




E iniziate a inserire il borsello nello spazio a lui riservato.



Se necessario aiutatevi con la punta di una forbice o qualcosa del genere. Ed è qui che uno si rende conto della differenza che fa avere fodera e borsellino cuciti insieme... se non l'avete fatto questo passo sarà molto più difficile da fare (parlo per esperienza...). Una volta ti scappa la fodera, l'altra volta il borsellino... una noia!




E adesso iniziamo la cucitura definitiva del portamonete. Prendete ago e filo, preferibilmente quello che avete usato per fare il borsellino (ma se è troppo grosso allora prendete un'altro filo in tinta, ma che non sia troppo sottile o fragile). Tagliatene una bella lunghezza (mi sono dimenticata di misurare quanto... ma è meglio abbondare... forse 4 volte la circonferenza della cerniera o anche di più) 
Fate un nodino in una delle estremità e inserite l'ago dalla parte della fodera verso l'esterno. Cercate di nascondere il nodino sotto la cerniera.




Ed ecco il filo che esce dal 1° buco. Questo tipo di cucitura che farò si chiama, se non mi sbaglio, doppia filza. "Doppia" perchè ha un'andata e un ritorno, ma lo capirete più avanti.
Durante la cucitura può capitare che la parte ancora non cucita del borsellino si sposti. Basta rimetterla a posto con l'aiuto della forbicina e andate avanti.




Dopo il 1° buco adesso andiamo verso il secondo. Inserite l'ago, questa volta dall'esterno verso l'interno...




... facendo attenzione a pasare l'ago appena sotto la cerniera, praticamente sfiorandola. In questo modo i punti rimangono meno visibili all'interno.




E andate avanti così... dall'interno verso l'esterno e dall'esterno verso l'interno, sempre sfiorando la cerniera nella parte interna.




Quando avrete finito la prima metà della cerniera, la cucitura dovrebbe presentarsi così. Vedete che tra un punto e l'altro ci sono degli spazi vuoti? Questo è il punto filza "semplice".




Anche all'interno si vedono degli spazi vuoti tra un punto e l'altro. Ed esteticamente non è molto bello da vedere...



E quindi torniamo indietro e riempiamo quelli spazi. E non solo per una questione estetica, ma anche per tenere ben saldo il borsellino alla cerniera.
Allora facciamo il "cammino" inverso, sempre inserendo l'ago dall'esterno verso l'interno e vice versa.




Ma attenzione! Nella "via del ritorno" dovete stare attente alla parte interna. Quando l'ago passa verso l'interno fatelo uscire proprio dove finisce il punto precedente, come nella foto.




E quando passa verso l'esterno inserite l'ago nello stesso punto dove inizia il punto successivo. E vi starete chiedendo: Perchè?
Perchè così, alla fine, si vedrà una linea tratteggiata, quasi continua all'interno, molto più carina come finitura... :-)



Qui si vede uno spazio che prima era vuoto e adesso è "riempito".




Quando arriverete alla fine della prima metà della cerniera, NON spezzate il filo! Fate passare il filo sotto quei punti rimasti "liberi" (nello stesso modo in cui li abbiamo cuciti alla fodera), facendo sì che il filo arrivi dall'altra parte e possiate continuare a cucire la 2° metà della cerniera.
Procedete allo stesso modo della 1° metà (facendo una filza di andata e una di ritorno).
Spezzate e affrancate il filo.